Cronaca
stampa

Caso Itas, rinvio a giudizio per cinque persone

Ermanno Grassi, Paolo Gatti, Roberto Giuliani, Gabriele Trevisan e Alessandra Gnesetti. Confermate le accuse per Grassi di estorsione, truffa, appropriazione indebita. La parte civile chiede due milioni di euro di danni.

Caso Itas. Disposto dal giudice Forlenza il rinvio a giudizio per cinque persone: Ermanno Grassi, ex direttore generale di Itas, Paolo Gatti, ex dirigente e procuratore speciale di Itas Patrimonio, Roberto Giuliani, titolare della Target, Gabriele Trevisan, rappresentante della Point rent car, e Alessandra Gnesetti, ex collaboratrice di Grassi. Confermate le accuse per l'ex direttore generale di estorsione, truffa, appropriazione indebita.

Oltre due milioni di euro è la somma dei danni chiesti da Itas che si è costituita parte civile. Il processo si apre il 12 aprile.

Caso Itas, rinvio a giudizio per cinque persone
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento