Salute&benessere
stampa

Protonterapia, con i Lea in Gazzetta previsto il potenziamento

Da sabato sono operativi i Livelli essenziali di assistenza, tra cui rientrano anche molte cure svolte dal Centro di via al Desert a Trento. Amichetti: "Il trattamento è ora riconosciuto ufficialmente e sostenuto dal sistema sanitario nazionale. Ci attendiamo un incremento di pazienti". 

Protonterapia, con i Lea in Gazzetta previsto il potenziamento

Protonterapia. "Il trattamento è ora riconosciuto ufficialmente e sostenuto dal sistema sanitario nazionale, senza oneri aggiuntivi per i pazienti". Maurizio Amichetti, direttore del Centro di Protonterapia di Trento, spiega così la pubblicazione sabato scorso in Gazzetta ufficiale dei Lea,  i Livelli essenziali di assistenza, ossia quelle prestazioni che lo Stato è tenuto a fornire ai cittadini gratuitamente o tramite il pagamento del ticket

Tra queste rientrano anche molte delle cure antitumorali svolte dalla Protonterapia. Una svolta che interesserà, dunque, anche il centro di via al Desert a Trento, dove le terapie con i protoni potranno diventare più accessibili e gratuite per un numero più ampio di pazienti.

Fino ad oggi sono stati trattati 250 pazienti, di cui 40 bambini. "Ora ci attendiamo un incremento" sentiamo Amichetti. (ascolta qui sotto)

Ascolta l'audio

Protonterapia, con i Lea in Gazzetta previsto il potenziamento
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento