Rapina alla gioielleria Tomasi, arrestato uno dei responsabili

>

Arrestato uno dei due cittadini lituani ritenuto responsabile della rapina del 25 marzo 2015 alla gioielleria Tomasi di Trento. L’uomo, colpito da ordine di cattura europeo, è stato ricondotto in Italia e rinchiuso nel carcere romano di Rebibbia. 15mila euro circa il bottino. Sull’uomo pendeva una ordinanza di custodia cautelare del novembre 2015, emessa sulla base dell’indagine condotta dal Nucleo investigativo dei carabinieri di Trento che aveva portato all’individuazione dei due presunti responsabili, entrambi lituani. Il complice è attualmente detenuto in Germania per altri reati.
vitaTrentina

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
vitaTrentina

I nostri eventi

vitaTrentina