Invecchiare bene è un’arte: un vademecum sulla vita anziana

“Come si è vissuto, così si invecchia”, è il monito di don Piero Rattin, autore dell’illuminante memorandum di cinquanta pagine Invecchiare bene è un’arte, edito da Vita Trentina a braccetto con la Pastorale diocesana per i pensionati e gli anziani.

L’apprezzato biblista trentino rivendica il valore della vecchiaia sostenendo, a ragione, l’insostituibile ruolo che la persona sulla china degli anni ricopre nei più svariati ambiti della società. Altro che nonno sinonimo di incapacità, peso e debilitazione. Eppure la senilità, oltre a essere una fase evolutiva chiamata a valorizzare una virtuosa circolarità intergenerazionale, reca in sé un significato che “è opportuno riconoscere”, se la si vuol affrontare nel migliore dei modi.

La copertina del libro di Piero Rattin Invecchiare bene è un’arte, edito da Vita Trentina

E se sull’arte di invecchiare bene scarseggiano i suggerimenti, la magistrale penna (e voce) di Rattin, “forse controcorrente, ma stimolante e riflessiva”, potrà accompagnare gli anziani a “dare un contributo di saggezza anche alla Chiesa e alla società intera”.

Una lettura forse controcorrente, ma stimolante e propositiva, perché gli anziani possano dare un contributo di saggezza anche alla Chiesa e alla società intera.

vitaTrentina

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
vitaTrentina

I nostri eventi

vitaTrentina