A Trento il “piano neve” è da un milione di euro

Emergenza neve 2020 – Foto © Gianni Zotta

La consueta conferenza stampa di Giunta del lunedì oggi è stata l’occasione per fare un bilancio sul “piano neve”, che il Comune di Trento ha messo in atto in seguito alle due nevicate che hanno interessato la viabilità del territorio comunale tra fine dicembre e i primi giorni di gennaio.

Considerevole il numero di mezzi impiegati, tra lame, minipale, pandini e mezzi salatori per sgomberare i 600 km di strade e 280 km di marciapiedi: un lavoro, dal costo complessivo di circa un milione di euro, per cui l’Amministrazione comunale si è avvalsa sia del proprio personale addetto alla manutenzione sia di mezzi d’opera messi a disposizione dagli operatori privati per le operazioni di spargimento sale e sgombero neve.

Il territorio, secondo il piano, è stato suddiviso in zone nelle quali vengono predisposti i percorsi divisi per lunghezza e omogeneità (carreggiata stradale, marciapiede, parcheggio), allo scopo di garantire un servizio ordinato. Ad ogni percorso corrisponde un mezzo d’opera, sia per quanto riguarda lo spargimento del sale e lo sgombero neve sulle strade sia per lo sgombero neve sui marciapiedi. Per operare nella fase di spalatura e salatura a mano sono state impiegate giornalmente 5 squadre con in media 7 operai ciascuna di ditte esterne per un totale medio di 35 persone al giorno, mentre il personale comunale impiegato giornalmente (tra  operai e tecnici coordinatori) nel complesso delle operazioni è stato di 33 persone.

Il lavoro ha interessato ininterrottamente il periodo dal 27 dicembre all’8 gennaio. Anche successivamente, ci sono state operazioni giornaliere o secondo necessità di salatura strade e marciapiedi e ulteriori rimozioni di neve. Le ore di lavoro complessive nel periodo dal 27 dicembre all’8 gennaio sia per i mezzi sgombraneve (lame, minipale, salatori) che per le squadre di operai sono state circa 21 mila. Per la salatura delle strade sono stati impiegati, fino ad ora, 1100 tonnellate di sale da silos, mentre per la salatura con mezzi più piccoli o a mano sono stati impiegati 170 tonnellate di sale in sacchi, per un costo complessivo del sale di circa 150 mila euro.

Il costo complessivo per le operazioni di sgombero neve, supera il milione di euro, ma – specifica il Comune – conti definitivi si potranno fornire tra qualche giorno.

vitaTrentina

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
vitaTrentina

I nostri eventi

vitaTrentina