anno 92 - n° 15 - Via la pietra
stampa

La visita dei responsabili delle Caritas trivenete ai progetti per le famiglie e le aziende colpite dal terremoto. La situazione abitativa rimane segnata dall'incertezza

A Norcia ponteggi di speranza

Forse non sarà una resurrezione vera e propria, ma il clima che si respira a Norcia alla vigilia di Pasqua è certamente più fiducioso rispetto a quello di alcuni mesi fa.

Parole chiave: Territorio (20198), solidarietà (1283), Caritas (462)

Ora è importante sostenere anche le attività del turismo e del commercio

“Quando trovi un appoggio, puoi ripartire”, dicono gli allevatori che hanno sperimentato un aiuto concreto da parte delle Caritas del Nord Est

La costruzione del centro per la comunità

La costruzione del centro per la comunità

Forse non sarà una resurrezione vera e propria, ma il clima che si respira a Norcia alla vigilia di Pasqua è certamente più fiducioso rispetto a quello di alcuni mesi fa.
A sorridere non è solo Luciano, l’uomo della legna, che ora può disporre di un capannone per i suoi mezzi e ha ripreso le sue consegne cercando di allargare un po’ il giro, ma anche la famiglia che da generazioni (in azienda abbiamo incontrato nonno e nipote, ma i parenti coinvolti son davvero tanti) alleva mucche e lavora decine di ettari e ha visto le sue stalle irrimediabilmente danneggiate ma che ora avrà due stalle a norma, grazie all’intervento delle
Caritas del Nordest. E così Giuseppe, esperto allevatore di maiali allo stato brado e produttore dei relativi prodotti locali,  la casa distrutta il 24 agosto e il laboratorio e il negozio di prodotti tipici inagibile dal 30 ottobre.

Ma sorride anche Giorgio Pallucco, direttore della Caritas di Spoleto Norcia, che continua a tenere le fila degli interventi nella diocesi e che ha fortemente voluto il “presidio Caritas”, coordinato da Rinaldo e Francesca e ormai animato da un via vai di gente che contribuisce ogni giorno alla vita di questa “cittadella” che è diventata un simbolo della ripresa, sottolineata anche dal centro di comunità polivalente che sta sorgendo nello stesso sito. Un’iniziativa in cui molti si riconoscono e che aiuta a fare comunità, a mantenere i legami e coltivare le relazioni.

Sono questi i volti  e le persone che la rappresentanza della Delegazione Caritas Nordest (Fabio Molon di Caritas Bolzano, Giovanni Marangoni di Caritas Vicenza e il sottoscritto, referente per la Delegazione) ha incontrato e che esprimono una grande riconoscenza verso chi gli ha dato un mano nel momento del bisogno e che affermano “quando trovi un appoggio, puoi ripartire”.

Attualmente la Delegazione Caritas Nordest ha messo a disposizione già 600 mila euro soprattutto per l’aiuto e il sostegno alle attività degli allevatori, mentre altri 2 milioni raccolti tramite la colletta del 18 settembre scorso finanzieranno il centro di comunità.

La visita ha permesso di mettere a fuoco l’attuale situazione, le prospettive e le necessità, verificando che ora potrebbe essere importante, anche per favorire il rientro degli abitanti, sostenere – per quanto possibile - le attività del turismo e del commercio.

Resta peraltro molta incertezza, in particolare dal punto di vista abitativo: molti si sono arrangiati con casette e prefabbricati, alcuni hanno ricevuto i moduli abitativi della protezione civile, altri sono nei moduli collettivi che ospitano fino  40 persone (dove si vive una vita un po’ artificiosa, fatta di spazi ristretti e catering), altri ancora dovranno rientrare dagli alberghi dove sono ospitati ma senza avere garanzie precise. E poi il lavoro, che per una zona che , oltre all’allevamento, ha sempre vissuto sul turismo, sulla gastronomia, sul commercio, sarà forse la sfida più difficile.

Ma gli sguardi  che abbiamo incrociato ci raccontano che – come la Pasqua ci insegna – si può andare oltre le tenebre e ritrovare la speranza, soprattutto se i fratelli si fanno prossimi e camminano con chi oggi fa più fatica.

Roberto Calzà

direttore Caritas Trento

A Norcia ponteggi di speranza
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento