Vischio portafortuna

Il vischio è un cespuglio sempreverde che quindi è in grado di elaborare la clorofilla. Una volta tagliato alla base ricresce sviluppando nuova vegetazione. Per questo motivo dà modo ai raccoglitori di ritornare sulla stessa pianta ripetutamente, ma a distanza di qualche anno. Infatti la sua crescita è piuttosto lenta e dipende dalle condizioni meteorologiche del luogo in cui si opera e dal tipo di pianta che lo ospita. Un discreto volume verde si raggiunge in 1-2 anni, ma è bene iniziare la sua raccolta non prima di tre anni dalla sua semina. Le bacche iniziano a svilupparsi dopo il quarto anno. La fioritura avviene a primavera (marzo/aprile). I forestali raccomandano di eseguire la raccolta usando una forbice o un seghetto per i ceppi più grandi ormai ben lignificati. Evitare nel modo più assoluto le slabbrature della corteccia che danneggerebbero la vitalità del cespo. In Trentino il vischio cresce copioso su pino silvestre (pino rosso), abete e quercia. Naturalmente il vischio, pur essendo perenne, muore con la pianta che lo ospita.

Nella tradizione è un dono molto gradito durante le feste di fine anno, in quanto pianta di ben augurante.

vitaTrentina

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
vitaTrentina

I nostri eventi

vitaTrentina