lupo

Ultimi contenuti per il percorso 'lupo'

“Vogliamo rendere evidente il valore estrinseco di questa meravigliosa presenza, limitandone però al massimo i disagi per chi si trova a doverci convivere”. Le parole dell'assessore Michele Dallapiccola hanno aperto, nella serata di martedì 7 febbraio la presentazione del “Rapporto orso 2016”, che quest'anno ha raggiunto la decima edizione e che, dal prossimo, si chiamerà “Grandi carnivori”.

Nel parlare dell'orso e degli altri grandi carnivori, come il lupo e la lince, storicamente presenti sull'arco alpino, poi scomparsi o ridotti numericamente all'osso, e in tempi recenti tornati a frequentare i nostri boschi, il rischio di prendere fischi per fiaschi o di finire per raccontare ai propri lettori “la storia dell'orso” è molto concreto e reale.

Il programma “Life WolfAlps”, progetto europeo per la conservazione e gestione del lupo sulle Alpi, è iniziato nel settembre del 2013 e avrà fine a maggio 2018: sono stati stanziati oltre 6 milioni, più di 4 milioni coperti con finanziamento europeo.

 I tre più importanti predatori presenti in Europa - il lupo, l'orso e la lince - sono presenti sul territorio trentino. Al lupo è dedicata la mostra "Tempo di lupi. La storia di un ritorno" ospitata al MUSE fino al 1 marzo 2015. Il video a cura dell'Ufficio Stampa della Provincia autonoma di Trento illustra la mostra e parla del progetto Life Wolf Alps.