Chico Forti, l’appello di mons. Tisi: “Buon senso e umanità”

Il vescovo di Trento Lauro Tisi

“Buon senso e umanità”. È l’auspicio dell’arcivescovo di Trento, Lauro Tisi, in merito alla complessa vicenda giudiziaria del trentino Chico Forti, da ventuno anni in carcere in Florida e in attesa del trasferimento in Italia, annunciato come imminente nel dicembre dello scorso anno.

“Una vicenda – commenta don Lauro – per la quale si sperava in una svolta repentina, avendo raggiunto una sostanziale intesa istituzionale in tal senso”.

Di Maio annuncia: “Chico Forti tornerà in Italia”

“Auspico venga fatto tutto il possibile – aggiunge monsignor Tisi – per sciogliere definitivamente e con tempi certi i nodi che impediscono a quest’uomo di poter tornare nella terra in cui è nato e abbracciare i propri cari, in particolare l’anziana madre Maria, ultranovantenne, che non vede il figlio da tredici anni e alla quale va il mio pensiero affettuoso”.

“Lo reclama – conclude don Lauro – il buon senso, prima ancora dell’applicazione della legge. E lo chiede quel sentimento minimo di umanità, da cui anche il doveroso percorso della giustizia non può mai allontanarsi”.

Il Giro sulla “Strada dei Forti”, e la tappa è per il rientro di Chico

Alla vicenda di Chico Forti, anche alla luce dell’appello del vescovo Lauro, dedichiamo un ampio servizio nel numero che oggi è  in edicola e nelle case degli abbonati.

vitaTrentina

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
vitaTrentina

I nostri eventi

vitaTrentina