Elezioni comunali: si torna alle urne in 4 comuni trentini

Esattamente a due settimane dal voto per il referendum sul Biodistretto trentino, tornano ad aprirsi le urne in quattro comuni della Provincia. A Bondone, Brentonico, Nogaredo e Terragnolo infatti, domenica 10 ottobre, dalle 7 alle 21, i cittadini aventi diritto saranno chiamati ad eleggere i primi cittadini e a rinnovare i consigli comunali.

Sfida aperta solamente contro il quorum per Chiara Cimarolli, unica a candidata sindaca in lizza per diventare la prima cittadina del Comune di Bondone, alla guida di una lista civica. Per la sua elezione basterà raggiungere un numero di votanti non inferiore al 50 per cento degli aventi diritto.

Decisamente più accesa la competizione a Brentonico, dove la sfida è tra quattro contendenti: Alessandra Astolfi, assessora uscente della Giunta guidata dal sindaco uscente Perenzoni, dimessosi per motivi di salute, sostenuta dalle liste Officina civica, Il bene in comune e Naturalmente Brentonico; poi l’ex assessore del Partito democratico Dante Dossi; Massimo Raffaelli, del centrodestra; infine Imerio Lorenzini, lista civica “Il Faggio”.

Quattro i candidati anche a Terragnolo: per le liste civiche “SiAmo Terragnolo” e “Coltiviamo il futuro” si presentano rispettivamente Debora Bufalini e Massimo Zenatti; per i Verdi invece il candidato è Ezio Viglietti; infine Franco Bruno, ex candidato sindaco a Trento.

Sarà una sfida a due invece a Nogaredo, dove in corsa ci sono il vice sindaco reggente Alberto Scerbo e Paolo Bettini, per la lista “Impegno civico per Nogaredo”.

Non si voterà invece a Lona Lases, ultimo comune rimasto senza una guida, dove però nessun candidato si è presentato per sostituire il sindaco eletto appena 12 mesi fa Manuel Ferrari, che si era dimesso dopo le difficoltà operative causate dall’inchiesta sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta in val di Cembra.

vitaTrentina

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
vitaTrentina

I nostri eventi

vitaTrentina