Un’escape room al Castello del Buonconsiglio

Un’escape room al Castello del Buonconsiglio tra sabato 18 e domenica 19 giugno. Foto Gianni Zotta

Immaginate di rimanere rinchiusi all’interno del Castello del Buonconsiglio, dal quale potete uscire solamente risolvendo alcuni indovinelli. Tra sabato 18 e domenica 19 giugno quest’esperienza diventerà realtà grazie all’associazione Ludimus che, dalle 10 alle 19, propone un’escape room all’interno del Castello.

L’obiettivo del gioco, nato qualche anno fa, è quello di trovare tutti gli indizi e le chiavi nascoste per uscire da una stanza nella quale si è rinchiusi. Il gioco si svolgerà nelle suggestive Cantine del Refettorio clesiano.

I partecipanti “riavvolgeranno il nastro” e torneranno al 1536, quando in castello lavorava il celebre pittore Marcello Fogolino, assunto dal Principe Vescovo per decorare il Magno Palazzo, che stava costruendo in quegli anni.

Sembra però che qualcuno avesse scoperto che l’artista era in realtà anche una spia al soldo della Repubblica di Venezia. Per questo Fogolino era stato denunciato. Suo fratello, Matteo, iniziò a temere che le prove venissero alla luce.

Prima di partire, però, Marcello confidò al fratello di aver nascosto i report incriminanti nelle cantine: Matteo incarica il pubblico, oggi, di recuperare le informazioni risolvendo gli enigmi che le proteggono e fuggire dalla scena prima che arrivino le guardie.

La partecipazione all’escape room è gratuita con prenotazione obbligatoria su www.eventbrite.it (qui il link per iscriversi). Il gioco dura circa 45 minuti.

vitaTrentina

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
vitaTrentina

I nostri eventi

vitaTrentina